Attenzione: profili Facebook piratati e pubblicazione di collegamenti a siti esterni con contenuti pedopornografici

Da qualche giorno lo SCOCI riceve delle segnalazioni da cittadini che sono stati taggati su Facebook in un’immagine pedopornografica contenente un collegamento verso un sito internet contenente un malware (virus informatico).

facebook_lienkipo

Dopo aver preso il controllo di diversi profili Facebook, i delinquenti pubblicano sulle bacheche o in bacheche di gruppi dove la vittima era attiva un’immagine pedopornografica. Il collegamento associato all’immagine ridirige verso un sito Internet che propone l’aggiornamento di un plugin per il propri browser in modo da poter visualizzare i contenuti del sito. Questo aggiornamento è in realtà un malware (virus informatico) che può compromettere la sicurezza del proprio computer.

Lo SCOCI consiglia:

1. Non cliccate in nessun caso sull’immagine, e segnalate questa immagine a Facebook in modo che sia rimossa al più presto.

2. Avvertite la persona a cui è stato piratato il profilo Facebook in modo che ne possa riprendere il controllo del suo profilo o disattivarlo.

3. Siate sempre prudenti con le richieste di aggiornamento provenienti da un sito a voi sconosciuto. Generalmente si tratta sempre di un espediente per istallare dei malware (virus informatici) sul vostro computer.

4. Segnalate allo SCOCI l’indirizzo della pagina incriminata, in modo da permetterci di richiedere la sua chiusura.

5. Rendete sicuro il vostro accesso a Facebook utilizzando una password sicura e attivate l’autentificazione a due fattori.